Come scegliere oli essenziali puri

img_4416

Quando si tratta di acquistare oli essenziali, c’è un sacco di considerazioni, una sicuramente è il prezzo, poi la facilità d’uso, le vostre preferenze personali e le esigenze, ecc. Tuttavia, quando si tratta di decidere che tipo di oli essenziali acquistare, una delle cose più importanti da controllare è la purezza. Gli oli essenziali puri saranno generalmente l’acquisto più efficace, il che significa che il vostro denaro sarà ben investito.

Date un’occhiata ad alcune domande comuni sulla purezza degli oli essenziale, e impara come si possono usare puri a casa con la famiglia.

Tutti gli oli essenziali sono lo stesso? 

Se non hai mai usato oli essenziali, ci si potrebbe chiedere, “non sono tutti gli oli essenziali creati uguali se sono dalle stesse piante?” La risposta onesta, sfortunatamente, è no!!! La qualità e l’efficacia di un olio essenziale dipenderà molto dal processo produttivo e decine di piccoli dettagli in tutto il viaggio delicato che fa l’olio dalla pianta alla bottiglia. Anche i fattori apparentemente molto piccoli (come il tipo di terreno usato per coltivare le piante o l’ora del giorno che le piante sono raccolte) possono urtare drasticamente la qualità di un olio essenziale perché tutti questi elementi urtano la chimica dell’olio.

La maggior parte dei produttori di olio essenziale avrà i propri metodi e processi per la produzione,! ma la cosa importante da ricordare è che gli angoli di taglio in qualsiasi fase della produzione di olio sarà sempre il risultato di un olio di qualità inferiore. Non tutti i produttori di olio essenziale prende lo stesso tempo e la cura necessaria per produrre oli essenziali di alta qualità, ma la differenza è chiara sia dall’aroma risultante e l’efficacia degli elementi che si utilizza.

Perché è importante usare oli essenziali puri? 

Qualcuno potrebbe chiedersi: “ha davvero importanza se io uso oli essenziali puri o no?” Si scopre, quando si tratta di utilizzare oli essenziali, la purezza è forse l’attributo più importante. Quando un olio essenziale non è puro, ha il potenziale per esporre il corpo a germi, adulteranti, o altre cose indesiderabili come i metalli pesanti. Se un olio essenziale contiene contaminanti, può portare ad effetti indesiderati come l’irritazione e anche la malattia.

Insieme a schermatura del corpo dagli effetti avversario, utilizzando oli essenziali puri, permette anche di produrre il massimo beneficio che l’olio ha. Se un olio essenziale è puro ed esente da contaminanti, sarà sicuro da usare (quando i metodi di applicazione adatti sono osservati) e fornirà all’utente i benefici voluti; gli oli essenziali puri vi darà pace alla vostra mente che il vostro corpo sarà protetto da additivi indesiderati, ma troverete che gli oli sono più efficaci e utili.

Come faccio a sapere se un olio essenziale è puro? 

Una volta che hai deciso utilizzare solo oli essenziali puri, come si fa a sapere se gli oli che si intende utilizzare sono in realtà puri? Purtroppo, non vi è uno standard accettato o organismo di regolamentazione che ci dia la qualità dell’olio essenziale.

Al fine di decidere se gli oli essenziali che si sta utilizzando sono puri, sarà necessario fare una piccola ricerca sulla società olistica alla quale si sta acquistando. Una responsabile società fornirà informazioni sulle loro misure di test e di qualsiasi processo che essi utilizzano per proteggere la potenza e la purezza di un olio essenziale prima che sia approvato per l’uso finale del consumatore.

Ad esempio, DoTERRA utilizza qualcosa chiamato CPTG Certified pure terapeutico grade, processo di prova che ogni olio essenziale DoTERRA è privo di contaminanti e sicuro per l’uso. Il processo di test CPTG include severi cicli di test per assicurarsi che non vi siano elementi indesiderabili negli oli essenziali, e che siano sicuri per essere confezionati e venduti per l’uso del cliente. L’obiettivo principale del processo di test CPTG è quello di verificare la potenza e la purezza di ogni olio essenziale che DoTERRA ha prodotto.

Sappiamo anche che la trasparenza è importante, soprattutto quando si tratta di testare la purezza. Per vedere i risultati specifici di test GC/MS di qualsiasi singolo olio imbottigliato dopo il 2016, si prega di visitare le nostre fonti come i nostri siti Web. In ogni bottiglietta di olio essenziale, ci sarà un codici ID trovato sul fondo della bottiglia per ottenere un PDF dei risultati del test.

Prima di acquistare e utilizzare un olio essenziale, fare alcune delle vostre ricerche per vedere che tipo di metodi di prova l’azienda utilizza per una purezza sicuro. Educando voi stessi, sarete in grado di proteggere la vostra famiglia utilizzando solo potenti, efficaci e puri oli essenziali.

Per saperne di più sul certificato puro e il processo di test di grado potete visitare la nostra pagina ufficiale dõTerra www.doterra.com

Metodi di analisi CPTG

Il protocollo di qualità CPTG Certificato Puro di Grado Terapeutico di dōTERRA impiega cinque metodi analitici differenti per assicurarsi che gli oli essenziali dōTERRA siano sia puri (gli estratti contengono solo i componenti aromatici volatili di una pianta), che potenti (gli estratti hanno una composizione chimica consistente da lotto a lotto). Il protocollo di qualità CPTG richiede l’uso di laboratori indipendenti per la standardizzazione e l’analisi.

Test 1: Gascromatografia

Dopo che i componenti aromatici (chiamati anche oli essenziali) sono attentamente distillati dal materiale della pianta, dei campioni sono analizzati per la composizione chimica usando la gascromatografia . Nella gascromatografia, i componenti volatili dell’olio essenziale vengono evaporati e passati attraverso una lunga colonna chiamata gascromatografo. Ogni singolo componente viaggia o “eluisce” attraverso la colonna ad una velocità diversa e viene misurato all’uscita della colonna durante il periodo di analisi. Mediante la gascromatografia, ingegneri del controllo di qualità possono determinare quali componenti sono presenti in un campione di analisi e, altrettanto importante, quali livelli.

Test 2: Spettrometria di Massa

In aggiunta alla gascromatografia, i campioni di olio essenziale sono anche analizzati per la composizione usando la spettrometria di massa. Nella spettrometria di massa, i campioni vengono evaporati e poi ionizzati ed ogni singolo componente in un campione è misurato in peso. La spettrometria di massa fornisce informazioni aggiuntive sulla purezza di un olio essenziale rivelando la presenza di componenti non aromatici, quali metalli pesanti, o altri inquinanti, che sono troppo pesanti per eluire lungo un gascromatografo. La combinazione di gascromatografia e spettrometria di massa è talvolta indicata con la sigla GC / MS.

Test 3: Scansione FTIR (Spettroscopia con Infrarossi in Trasformata di Fourier)

Dopo che un olio essenziale ha superato i test di gascromatografia e spettrometria di massa, viene trasportato in un impianto di produzione per il riempimento. Prima di essere rilasciato nella struttura, il lotto dell’olio essenziale viene tenuto in quarantena mentre vengono eseguiti test di qualità supplementari. Tali test comprendono una scansione FTIR che, simile al test GC / MS, è anch’essa un analisi della composizione del materiale. In una scansione FTIR, una luce viene mostrata al campione di materiale e viene misurata la quantità di luce assorbita dai componenti chimici del campione. I risultati vengono poi confrontati con un database storico per garantire la conformità agli standard di composizione.

L’analisi organolettica apporta un tocco umano ad ogni passo del processo di controllo della qualità CPTG.

Organolettici sono quegli attributi di un olio essenziale che possono essere testati attraverso il gusto, la vista, il tatto e l’olfatto. Dai coltivatori e raccoglitori ai chimici di oli essenziali, dagli ingegneri di produzione ai professionisti di oli essenziali; la rete globale dōTERRA di fornitori di olio essenziale monitora attentamente la qualità di ogni olio essenziale Certificato Puro di Grado Terapeutico CPTG. L’estrazione degli oli essenziali è una vera forma d’arte che può essere arricchita, ma non sostituita, da analisi meccaniche. La saggezza e l’esperienza degli esperti di oli essenziali dōTERRA è una parte indispensabile dello standard di controllo di qualità CPTG.

Test 4: Analisi Microbiologica

Prima che un lotto di oli essenziali possa essere svincolato dalla quarantena alla produzione, deve essere testato per la presenza di pericoli biologici come batteri, funghi e muffe. Nell’analisi microbiologica, i campioni sono prelevati da ogni lotto di oli essenziali e applicati a substrati in piatti o “piastre.” Dopo un periodo di incubazione, ogni piastra viene analizzata per la crescita di microbi. Questo test viene eseguito su tutto il materiale in ingresso allo stabilimento, e anche eseguito sul prodotto finito per garantire che nessun organismo nocivo sia stato introdotto nel prodotto durante il processo di riempimento ed etichettatura, e garantire la stabilità della durata di conservazione.

Test 5: Analisi Organolettica

L’analisi organolettica apporta un tocco umano ad ogni passo del processo di controllo della qualità CPTG.

Organolettici sono quegli attributi di un olio essenziale che possono essere testati attraverso il gusto, la vista, il tatto e l’olfatto. Dai coltivatori e raccoglitori ai chimici di oli essenziali, dagli ingegneri di produzione ai professionisti di oli essenziali; la rete globale dōTERRA di fornitori di olio essenziale monitora attentamente la qualità di ogni olio essenziale Certificato Puro di Grado Terapeutico CPTG. L’estrazione degli oli essenziali è una vera forma d’arte che può essere arricchita, ma non sostituita, da analisi meccaniche. La saggezza e l’esperienza degli esperti di oli essenziali dōTERRA è una parte indispensabile dello standard di controllo di qualità CPTG.

Se vuoi acquistare gli oli essenziali di Grado Terapeutico Puro e avere guida gratuita su come usarli, contattami su questa e-mail: pleoru1@gmail.com e se vorresti creare il tuo account potresti seguire questa procedura clicca qui