HELYCHRYSUM

HELYCRYSUM

Un po di settimane fa, la mia gatta Stella, purtroppo è finita sotto le ruote della mia macchina e due delle sue zampe sono state ferite gravemente, ho sentito un grande dispiacere quando l’ho vista tutta insanguinata e tremante di dolore, abbiamo corso dal veterinario e ci dava delle brutte notizie, tendini , nervi rotti oltre alla perdita dei muscoli, l’osso fortunatamente non era rotto e quello mi dava molta speranza di guarigione, mentre la vedevo li che la visitava il veterinario e ci dava la diagnosi, nella mia mente passavano tutti gli oli che dòTerra ha creato e mi chiedevo quale usare per aiutare la mia Stella. Bisognava un intervento e 15 giorni di ricovero; io non ero convinta di questo anche se non sono un veterinario ma il mio cuore diceva portala a casa, infatti l’abbiamo portata a casa e decidemmo con mio marito di portarla il giorno dopo da un’altro veterinario, lui ci dice che bisognava fare la cura due volte al giorno per un mese e per sei giorni una puntura di antibiotico, la mia enroller mi  dissi di usare Elicriso quindi iniziai e dopo qualche giorno vide come guariva dopo 10 giorni quella ferita bruta che sembrava non guarisci mai non c’era più, non voglio che mai manchi Helicruysum a casa mia ha un potere straordinario l’ho visto con la mia gattina.

Queste sono le foto che ho fatto il giorno dell’incidente, dal veterinario e come è guarita dopo 10 giorni di cura con Helicrysum.

Elicriso descrizione della pianta

Pianta erbacea perenne alta 30-40 cm, ha la particolarità di essere completamente ricoperta da una fitta peluria biancastra che emana un aroma caratteristico. Si può confondere con la specie affine Helichrysum stoechas che comunque possiede le stesse proprietà. È provvisto di una modesta radice a fuso e numerose radichette da cui partono vari fusticini ramosi. Le foglie di color grigio/cinerino sono oblunghe-lanceolate, piatte e pubescenti su entrambe le facce. I fiori, riuniti in corimbi, sono capolini gialli di forma rotonda con petali sottili. Il frutto è un achenio.

Pianta caratteristica della bassa mediterranea, diffusa in luoghi incolti e pietrosi, assolati e aridi. In Italia si trova soprattutto al centro-sud e nelle isole, dalle coste fino ad oltre mille metri di altitudine, soprattutto nei luoghi con una buona esposizione solare.

NomeBotanico

Heichrysum angustifolium.

Origine

Mediterraneo

Pianta erbacea aromatica con fusto ramoso, legnoso alla base, i fiori sono di colore gialli e si seccano man mano che la pianta cresce, conservando tuttavia il loro colore, i fiori freschi e le sommità fiorite per distillazione, il suo principio attivo e lo Nerolo e aAcetato di nerile, alfa e beta-pinene, geraniolo, furfurolo, eugenolo, aldeide valerianica.

Aspetto e profumo

É un liquido oleoso giallo chiaro a rosso, con ricco, potente profumo melato e delicato sottotono di tè.

Principali proprietà

  • Antiallergico.
  • Antinfiammatorio.
  • Antimicrobico.
  • Astringente.
  • Diuretico.
  • Cicatrizante.
  • Calma la tosse.
  • Combatte le micosi.

Elicriso è uno degli oli essenziali più pregiati e ricercati,  applicare sul viso per ritardare la comparsa delle rughe e per ottenere una pelle giovane e radiosa,  utilizzare per massaggiare le tempie e il retro del collo per una sensazione rilassante; può aiutare a supportare un corretto metabolismo. L’olio essenziale di Elicriso aiuta la psiche trasmettendo calore; ha effetti riequilibranti, efficace nella cura di dermatiti, psoriasi e infiammazioni della pelle del viso, oltreché degli eczemi di origine allergica. Eccezionale per acne e impurità della pelle e per schiarire le macchie della cute. Dermo-purificante, è adatto al trattamento di capelli grassi e forfora, viene utilizzato per chelodi e cicatrizzazioni difficili, ed è indicato anche per le smagliature, il suo potere lenitivo lo rende indicato nella preparazione di oli solari per prevenire le scottature e rinfrescare quelle già in atto.

Alcune modalità di utilizzo

  • Allergie: utilizzare l’olio essenziale di elicriso per inalazione in caso di sintomi respiratori, come raffreddore, naso che cola e lacrimazione oculare.
  • Tosse: porre una goccia di olio essenziale in un cucchiaino di miele e diluire in un infuso di timo, da bere due volte al giorni, lontano dai pasti.
  • Acne e arrossamenti cutanei (impacchi):  eseguire degli impacchi con 3-4 gocce di OE di Elicriso diluito in un cucchiaino di tintura di calendula e versato in mezzo litro  di acqua fredda oppure tiepida.
  • Smagliature

L’olio essenziale di  Elicriso è fatto dalla distillazione del vapore e si usano i fiori e può essere usato nel diffusoreutilizzare tre o quattro gocce, per uso interno diluire una goccia in un bicchiere d’acqua o in una capsula vegetale, topicamente applicare una o due gocce nell’area desiderata diluita con olio frazionato di cocco per prevenire qualsiasi sensibilità cutanea.

dòTerra assicura la qualità di ogni bottiglia d’olio, dalla raccolta, dalla distillazione e da diversi test CPTG. Quando acquisti oli essenziali da dòTerra, avrai la soddisfazione di sapere che la potenza e il potere degli oli sono stati conservati e protetti, fornendo il prodotto di altissima qualità.

contattami se vuoi sapere di più su questo prodotto, la consulenza è gratuita e senza impegni; sarò lieta di sentirti.